07/12/17 09:58 - Banca del Giappone, Kuroda lascia intendere possibilità di una riduzione del quantitative easing

TOKYO (Reuters) - Il governatore della Banca del Giappone, Haruhiko Kuroda, ha sottolineato la necessità di considerare l'impatto della politica monetaria sul sistema bancario aggiungendo che i cambiamenti nell'economia possono determinare una revisione al rialzo degli obiettivi della banca sui rendimenti, in quello che viene letto come il segnale più chiaro finora di una possibile riduzione del programma di stimolo.

Kuroda ha precisato che, anche se è prematuro discutere ora dei dettagli, la comunicazione della BoJ in futuro si concentrerà su come abbandonare il quantitative easing senza provocare scossoni sui mercati.

"Al momento, consideriamo appropriata l'attuale curva dei rendimenti", sebbene il suo andamento possa subire modifiche in base all'andamento di economia e prezzi, ma anche in base a come la politica accomodante della BoJ si riverbera sul sistema bancario.

"In conformità con queste modifiche, considereremo dove dovranno posizionarsi i nostri target per i tassi a breve e a lungo al fine di dare una forma appropriata alla curva dei tassi", ha detto, lasciando intendere che ora il focus della BoJ è quello di capire quando imprimere una riduzione, e non un'accelerazione, al massiccio programma di stimolo.

Secondo la strategia adottata lo scorso anno, la BoJ si è data come obiettivo dei tassi di interesse a breve -0,1% e un tasso per il decennale praticamente nullo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia