09/10/19 13:57 - Germania est, due morti in sparatoria a Halle - polizia

BERLINO (Reuters) - Due persone sono state uccise in una sparatoria a Halle, città della Germania orientale, secondo quanto riferito dalla polizia, e testimoni oculari hanno detto ai media locali che un responsabile vestiva abiti militari, elmetto incluso.

La polizia ha fatto sapere di aver arrestato una persona.

La Bild ha detto che la sparatoria è avvenuta davanti a una sinagoga e che una bomba a mano è stata lanciata in un cimitero ebraico. Un testimone oculare ha riferito a n-tv che un uomo ha sparato anche in un locale kebab, nella stessa città.

Un testimone oculare anonimo ha detto ai media locali che l'autore dell'attacco alla sinagoga era vestito con equipaggiamento da combattimento, elmetto incluso, e ha lanciato diversi ordigni esplosivi nel cimitero adiacente. Un altro testimone oculare ha fornito una descrizione dell'autore degli spari nel locale kebab.

La violenza è avvenuta durante lo Yom Kippur, il giorno più santo dell'anno ebraico quando i fedeli digiunano per più di 24 ore in cerca di espiazione.

L'emittente pubblica regionale Mdr ha trasmesso le immagini di un uomo in tenuta da combattimento che spara colpi lungo una strada stando dietro un'auto.

"Le nostre forze di sicurezza hanno arrestato una persona", ha twittato la polizia locale. "Per favore, rimanete comunque vigili". In precedenza, la polizia aveva twittato: "Secondo i risultati iniziali, due persone sono state uccise a Halle. Ci sono stati diversi colpi".

Alcuni spari sono stati sentiti anche a Landsberg, un sobborgo di Halle, secondo quanto riferito da Focus Online.

"Le notizie che ci arrivano da Halle sono terribili e spero vivamente che la polizia catturi il responsabile, o i responsabili, il più rapidamente possibile", ha detto il portavoce del governo Steffen Seibert, interrompendo una regolare conferenza stampa dell'esecutivo.

L'operatore ferroviario nazionale Deutsche Bahn ha chiuso per il momento la principale stazione ferroviaria di Halle.

Le prime dichiarazioni della polizia, tuttavia, non confermano le associazioni suggerite dai media tra spari e attacchi da un lato e obiettivi ebraici dall'altro.

L'antisemitismo è una materia particolarmente sensibile in Germania, che durante la seconda guerra mondiale fu responsabile del genocidio di 6 milioni di ebrei durante l'olocausto nazista.

Nonostante la completa de-nazificazione nell'era postbellica, i timori su un ritorno dell'odio antisemita non sono mai del tutto scomparsi, passando dai neo-nazisti di estrema destra agli immigrati musulmani, più recentemente.

In passato si sono verificati diversi attacchi occasionali: dal disegnare svastiche naziste su lapidi al lancio di ordigni incendiari nelle sinagoghe e persino a diversi omicidi.

Negli ultimi anni, i casi di aggressione o abusi verbali, in alcuni casi diretti contro persone che indossavano tradizionali zucchette ebraiche, hanno sollevato lo sdegno dell'opinione pubblica.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia