12/04/19 12:07 - Ubi, ok a nuovo board dopo addio a duale, Fondazione Crc auspica patto stabile soci

BERGAMO (Reuters) - L'assemblea dei soci di Ubi ha rinnovato il consiglio che guiderà la banca nel prossimo triennio con il nuovo sistema monistico, con la conferma di Letizia Moratti alla presidenza e Victor Massiah come AD.

Roberto Nicastro sarà invece il vicepresidente in quella che rappresenta la vera novità nell'assetto di vertice del gruppo bancario.

Per il nuovo board è stata presentata una sola lista dal Patto di consultazione che riunisce il sindacato Azionisti Ubi Banca, il Patto dei Mille e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo che rappresentano il 22% circa del capitale della banca.

I fondi, pur presenti in modo consistente nell'azionariato della banca con complessivamente oltre il 40% del capitale, non hanno presentato alcuna lista.

L'unica lista ha ottenuto il voto favorevole di quasi 99% dei presenti in assemblea, raccogliendo pertanto il favore dei fondi.

Nel corso dell'assise, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, primo ente azionista con il 5,9% del capitale, ha auspicato la creazione di un nucleo stabile tra i soci della banca che possa dare maggiore compattezza all'azionariato anche in vista di eventuali appuntamenti futuri nei possibili scenari di consolidamento bancario.

"Dopo questo percorso di successo, poco utile sarebbe alla banca se ci si fermasse alla presentazione di una lista condivisa e non si andasse oltre per costruire quello che è un auspicio di molti, ovvero un patto tra i soci storici e i nuovi che vorranno aderire per offrire a questa azienda robuste fondamenta su cui costruire sviluppo", ha detto il presidente dell'ente piemontese Giandomenico Genta.

In merito alle "sfide future" che la banca potrebbe affrontare, Genta ha citato "opportunità riguardanti l'assetto del sistema bancario italiano".

Su tema M&A ha sottolineato che "come azionisti non vogliamo svolgere un ruolo conservatore, non è nelle nostre corde", dice.

"Auspichiamo però che si mantenga lo stesso atteggiamento di prudenza e valutazione oggettiva delle opportunità fin qui adottata che porti ad affrontare solo quei passi in grado di produrre strategicamente un valore per la banca, per i territori e per gli azionisti", conclude.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia