16/05/18 09:20 - Corea del Nord minaccia stop a summit con Usa, sospende colloqui con il Sud

SEUL (Reuters) - La Corea del Nord mette in dubbio l'incontro del prossimo mese fra il presidente Usa, Donald Trump, e quello nordcoreano Kim Jong Un, mettendo a rischio settimane di progressi diplomatici, se Washington insiste nel portare avanti un accordo sulla denuclearizzazione in modo unilaterale.

L'agenzia ufficiale Kcna scrive che Pyongyang ha cancellato l'incontro di alto livello con Seul come primo segnale di problemi fra le due parti.

Citando il vice ministro degli Esteri Kim Key Gwan, l'agenzia Kcna scrive che il destino dell'incontro Usa-Nord Corea, così come le relazioni bilaterali, "saranno chiare" se Washington porterà avanti la politica di una denuclearizzazione del Nord "in stile Libia".

"Se gli Usa stanno cercando di portarci verso un angolo per forzare il nostro abbandono nucleare unilaterale, non saremo più interessati a un dialogo di questo tipo e non potremo che riconsiderare le procedure per l'incontro tra Repubblica popolare democratica della Corea e gli Usa", ha detto Kim Key Gwan.

Kim ha specificatamente criticato la posizione del national security adviser Usa, John Bolton, che ha chiesto alla Corea del Nord di rinunciare velocemente all'arsenale nucleare nell'ambito di un accordo che rispecchi l'abbandono da parte della Libia delle armi di distruzione di massa.

"Abbiamo già fatto luce sulle qualità di Bolton in passato e non nascondiamo il nostro sentimento di ripugnanza verso di lui", ha detto Kim.

Queste dichiarazioni, unite alle esercitazioni di aerei sudcoreani e statunitensi, segnano una drammatica inversione nei toni rispetto agli ultimi mesi di sforzi di negoziare da entrambe le parti.

La Corea del Nord ha annunciato che chiuderà il sito per i test nucleari la prossima settimana. Trump e Kim dovrebbero incontrarsi a Singapore il prossimo 12 giugno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia